Prodotti del territorio | Gemonese

Formaggio di turnaria

Il formaggio di turnaria è il tradizionale “latteria” friulano.
 Si tratta di un formaggio a latte crudo ottenuto senza l’utilizzo di fermenti standardizzati, proveniente da piccoli allevamenti situati a poca distanza dalla latteria, dove la razza bovina più diffusa è la pezzata rossa anche se non mancano brune, grigio alpine e la rara rossa resiana. Gli animali vengono alimentati unicamente con erba e fieno, banditi fasciati e insilati.
Il caseificio lavora come cent’anni fa con il modello turnario che ricalca e formalizza l’usanza antica di mettere assieme il latte di più famiglie e caseificare collettivamente. Una modalità di gestione del latte etica ed economica, adatta alla produzione casearia di piccola scala tipica del territorio collinare e montano friulano. Per questa particolarità il “latteria” di Campolessi è Presidio Slow Food.

www.latteriacampolessi.it

Le ceramiche di Marisa

La bottega d’arte “Vasari” di Marisa Plos produce bellissimi oggetti in ceramica. Nel laboratorio di via Cavour a Gemona ci sono tutte le attrezzature e i materiali necessari allo svolgimento dell’attività. Vi vengono realizzati vasi e piatti, pannelli murari, bassorilievi, sculture, quadri e maschere, passando dall’arte informale all’arte sacra. Una parte della produzione riguarda il lavoro su commissione, a cui si aggiungono le opere di creazione personale ovvero i pezzi unici da esporre nelle mostre, che costituiscono l’autentica forma espressiva di Marisa esprimendone al meglio il carattere artistico.

via Cavour 7 | Centro storico – 33013 Gemona del Friuli
+39 0432 970910 / 338 3777281 | marisaplos@libero.it
www.vasarigemona.it

Olio gemonese

A Gemona c’è la possibilità di assaggiare l’olio extravergine di oliva tra i più premiati d’Italia. Lo si può degustare direttamente nel laboratorio di frangitura dell’azienda agricola Fachin. Fernanda, produttrice biologica, vent’anni fa ha deciso di sperimentare la coltivazione degli ulivi in una zona dove d’inverno il freddo, se da un lato può danneggiare le piante, dall’altro favorisce la produzione di olive di altissima qualità che donano all’olio i benefici polifenoli. Oggi nel Gemonese vengono coltivate antiche varietà locali di ulivi con la conseguente produzione di una vasta gamma di olii. Per prenotare una visita con degustazione scrivere a info@ecomuseodelleacque.it

Pan di sorc

Il pan di sorc è un pane della tradizione contadina del Gemonese.
Realizzato con la miscela di tre farine: mais (sorc in lingua friulana) a ciclo vegetativo breve (cinquantino), frumento e segale, un tempo si impastava in casa e poi si portava al forno per la cottura. Nelle comunità di Buja e Artegna questo pane diventava dolce e speziato con l’aggiunta di fichi secchi e semi di finocchio selvatico ma anche uvetta, cannella e noci.
Questa variante si preparava tradizionalmente per le festività natalizie e si regalava come dolce ben augurante. Dal 2010 il pan di sorc è Presidio Slow Food.

www.pandisorc.it