Attività

Gemona del Friuli

Con le mani in pasta

Il Mulino Cocconi, ora Museo dell’arte molitoria lungo l’antica Roggia Plovia a Ospedaletto, oltre a conservare un frammento autentico della storia del Gemonese è anche un luogo dove si possono sperimentare le proprie capacità culinarie. Viene offerta la possibilità di panificare con la pasta acida, preparare il pan di sorc, trasformare il pane in gnocchi e sperimentare altri laboratori alla scoperta dei segreti dell’arte bianca.

Info e prenotazioni +39 331 1694015 | pandisorc@tiscali.it

Artegna

Una serata in castello

Il Castello Savorgnan e il Colle di San Martino su cui si eleva offrono a visitatori e turisti infinite possibilità di svago. Le sale del maniero, restaurato dopo il sisma del 1976, ospitano una mostra sul castrum longobardo; un percorso si snoda tra gli scavi dell’area archeologica posta sull’altura; una balconata panoramica garantisce una splendida vista sulla piana sottostante. Nella torre del castello si possono organizzare intimi convivi come al tempo dei Savorgnan.

Info e prenotazioni +39 328 3020682 | info@castellodiartegna.it

Montenars

Il canto degli uccelli

I roccoli sono boschetti di forma arrotondata, anticamente utilizzati per catturare gli uccelli e oggi riscoperti come elementi di qualificazione del paesaggio. Nel Comune di Montenars ce ne sono alcuni sopravvissuti sino ai nostri giorni: realizzati nell’Ottocento e all’inizio del Novecento per colmare le carenze alimentari dovute alle difficili condizioni di vita, sono stati utilizzati sino alla fine del secolo scorso. Dopo la chiusura della caccia con le reti, queste antiche uccellande sono state convertire ad altre funzioni di tipo naturalistico, didattico e culturale.

Info e prenotazioni +39 338 7187227 | info@ecomuseodelleacque.it

Osoppo

A pesca nelle risorgive

Il Fiume Ledra è un corso d’acqua di risorgiva affluente del Tagliamento, caratterizzato da un’elevata biodiversità e notevoli valenze naturalistiche e paesaggistiche. L’invito è di immergersi nel fiume, lungo le sue sponde e tra le anse, al riparo della vegetazione e a contatto con l’acqua piacevolmente fredda, e farsi accompagnare da una guida speciale che ne conosce ogni anfratto, sperimentando la tecnica di pesca detta no-kill: comporta che le trote catturate vengano velocemente liberate.

Info e prenotazioni +39 392 2920767 | info@gofisching.it

Majano – Buja – Artegna – Gemona – Venzone

L’antico cammino devozionale

È un percorso che si snoda lungo sentieri e carrarecce, collegando luoghi spirituali come l’Hospitale di San Tomaso dove sostavano i pellegrini che percorrevano l’antica via di Allemagna, i santuari mariani di Comerzo, Madonna e Gemona meta di fedeli che imploravano una grazia, la chiesetta di Sant’Agnese resto di un antico romitorio a presidio di un piccola sella tra Gemona e Venzone. L’itinerario attraversa da sud a nord il territorio del Gemonese mettendone in luce le peculiarità storiche, naturalistiche e paesaggistiche.

Info e prenotazioni +39 338 7187227 | info@ecomuseodelleacque.it