Ecomuseo delle Acque del Gemonese

L’ecomuseo è una forma museale innovativa, un processo dinamico attraverso il quale le comunità interpretano e valorizzano il proprio patrimonio in funzione di uno sviluppo sostenibile.

Comprende una particolare unità geografica del territorio: il Campo di Osoppo Gemona, posto al centro del Friuli Venezia Giulia. Si tratta di una piana alluvionale circondata da rilievi prealpini e collinari. L’acqua è all’origine della sua formazione, infatti il Campo deriva da un vasto lago che si estendeva a ridosso delle colline moreniche dopo il ritiro del ghiacciaio del Tagliamento circa 10.000 anni fa.

L’Ecomuseo delle Acque del Gemonese con i suoi fiumi, torrenti, mulini, opere di presa, lavatoi è diventato un museo all’aperto da visitare attraverso una rete di percorsi escursionistici e ciclabili, luoghi di interpretazione dove le tematiche si intrecciano e mettono assieme identità culturale, finalità educative e promozione turistica ed economica.

L’ecomuseo si propone di documentare, recuperare e interpretare la memoria storica, la cultura materiale e immateriale, le tradizioni, le attività, le pratiche di vita e di lavoro, le produzioni locali e il modo con cui gli insediamenti e le opere dell’uomo hanno caratterizzato la formazione e l’evoluzione del paesaggio del Campo di Osoppo-Gemona.

Per ulteriori informazioni > info@ecomuseodelleacque.it